? COVID 19: POTETE PRENOTARE ORA E CANCELLARE 48 ORE PRIMA DEL VOSTRO ARRIVO - VI RESTITUIREMO IL 100% DEL VOSTRO DENARO

Caleta de Famara: un ambiente naturale idilliaco a Lanzarote

Volete un luogo ideale per fare surf? Vi presentiamo tutto quello che c’è da sapere sulla località di La Caleta de Famara, un luogo incredibile sull’isola di Lanzarote.

Surf a Caleta de Famara

Se volete fare surf a Famara, non pensateci un attimo, venite a imparare con un team di esperti che ama il surf e che da più di 20 anni insegna a persone di tutto il mondo. Sei pronto? Quindi non esitate più e iscrivetevi alla nostra scuola di surf a Famara.

Conosciamo un po’ meglio il luogo in cui navighiamo:

La storia di La Caleta de Famara

Cominciamo a parlare di storia. Stiamo parlando di un luogo vicino all’imponente scogliera di Famara, dove vedremo che il piccolo villaggio di pescatori di La Caleta de Famara è il sogno di ogni turista che desidera un ottimo luogo turistico, essendo una destinazione costiera dell’isola canaria di Lanzarote. Dobbiamo sapere che a volte è conosciuta solo come La Caleta, dove ci imbatteremo in questo villaggio nel comune di Teguise, nel nord dell’isola.

Per questo, dobbiamo tornare all’inizio del XX secolo. In quel caso, serviva come rifugio per le famiglie più povere del comune, che potevano vivere di pesca. All’inizio degli anni ’70, in questo villaggio non c’erano ancora né elettricità né acqua corrente, anche se i primi turisti stavano già arrivando, grazie alle impressionanti acque del luogo.

Storia di Caleta de Famara

In altre parole, dal punto di vista storico, i francescani che erano arrivati con Juan Bethencourt nel 1402 decisero di fondare un oratorio in questa zona. In questa zona costruirono l’eremo di Nuestra Señora de las Mercedes e vi rimasero per circa 30 anni, vivendo di elemosine, agricoltura e pesca.

Più tardi, negli scritti di Fernando Torriani, Famara viene citata come un luogo dove c’erano diversi pozzi con acqua pulita. Più tardi, nell’inventario realizzato nel 1560, furono registrati i pozzi d’acqua di Chafariz e le sorgenti di Famara. Intorno al 1783, abbiamo anche appreso che La Caleta era nota per essere una fonte di pesca.

In questo luogo si trovavano magazzini in pietra a secco, dove veniva fatto l’inventario delle barche utilizzate durante i periodi di pesca. Nel 1850 gli abitanti di questa zona erano pochi, ma esistevano: a La Poceta c’erano dieci abitanti, a La Famara sei e La Caleta era disabitata.

Circa 15 anni dopo, intorno al 1865, Don Gregorio Tavío, nativo di Soo, costruì un magazzino in pietra e fango a Caleta de Famara, un luogo dove si pescava da molti anni. Fu il primo edificio del sito, perché fino ad allora c’erano solo piccoli magazzini in pietra a secco.

Dopo un po’ di tempo, le famiglie di La Graciosa cominciarono ad arrivare a La Caleta e la spiaggia iniziò a diventare di moda in estate. A questo punto iniziano ad arrivare le visite dei vicini di Teguise. La calce prodotta nelle insenature di Famara iniziò a essere utilizzata per la costruzione di case e per edificare la cappella del Sacro Cuore di Maria.

Nel 1909 si era già radunato un gran numero di visitatori. I motivi? Quello delle feste patronali. A quel tempo, La Caleta contava già tre edifici, ventiquattro magazzini e venticinque abitanti. Per questo motivo è diventata gradualmente una delle mete preferite dalle famiglie più ricche dell’isola, che hanno costruito qui le loro case per le vacanze stagionali.

Oggi La Caleta conserva ancora il fascino delle piccole città di mare, con una spiaggia estremamente bella, strade sabbiose e i classici ristoranti specializzati in pesce e frutti di mare. È anche nota per i suoi spettacolari tramonti, che vi regaleranno paesaggi da sogno.

È una combinazione della maestosità e della tranquillità della scogliera e del villaggio, che è stata apprezzata per anni dall’artista lanzarotese César Manrique. Per lui questo luogo era unico e fonte di ispirazione.. Allo stesso tempo, La Caleta ha fornito anche una moltitudine di foto di famiglia di praticamente tutte le famiglie dell’isola. È considerato un luogo di ritrovo, di divertimento e un simbolo dell’isola, che ancora oggi è vista come un luogo di mare.

Caleta de Famara è un'eccellente destinazione turistica.

Allo stesso tempo, ogni anno, alla fine di agosto, Caleta de Famara accoglie folle di persone per celebrare le feste del suo santo patrono. Si tratta di un evento unico nel suo genere, che unisce eventi religiosi, sportivi e ricreativi, oltre alla voglia di divertirsi e concludere l’estate in un luogo unico: Caleta de Famara.

Il fascino della spiaggia di Famara

Ovviamente, dobbiamo parlare della spiaggia di Famara. È lungo circa sei chilometri e ha una larghezza media di 100 metri. In questo caso, ci riferiamo alla spiaggia di Famara, che non è così consigliabile per la balneazione, in quanto integra una forte mareggiata e intense correnti.

Tuttavia, quello che ci interessa qui è poter praticare lo sport. Per questo, dovete sapere che è diventato un vero e proprio paradiso per i surfisti e i kitesurfer professionisti. È una meta turistica per i surfisti di tutto il mondo, che hanno soprannominato questa spiaggia le “Hawaii d’Europa”. In ottobre si svolge anche il campionato ASP Pro 6 stelle “La Santa”.

Se avete intenzione di fare il bagno, non è consigliabile, anche se è vero che potete approfittarne per fare lunghe passeggiate lungo la riva, soprattutto quando la marea si ritira e la superficie bagnata diventa più umida. È un luogo di lusso dove sedersi al tramonto, dove si possono ammirare tramonti mozzafiato.

Cosa fare e vedere a La Caleta de Famara

A questo punto è d’obbligo una descrizione de La Caleta de Famara. È una piccola città dell’isola di Lanzarote, situata in un’enclave privilegiata di grande bellezza nel cuore del Parco Naturale Chinijo. La spiaggia, che attira molti surfisti e kitesurfer, è la principale attrazione turistica.

Allo stesso tempo, stiamo parlando di un villaggio di pescatori sulla costa nord-occidentale dell’isola di Lanzarote. Ha circa 1.000 abitanti e fa parte del comune di Teguise, motivo per cui troverete la pace e la tranquillità che cercavate.

Anche Caleta de Famara fa parte del comune di Teguise. Si trova vicino a villaggi come Charco del Palo, Teseguite, el Mojón, Los Valles, Villa de Teguise, Guatiza, Los Ancones, Costa Teguise, las Caletas, Nazaret, Tahiche, Mogaza, Tomaren, Tao, Tiagua, Muñique, Soo, Caleta de Caballo e La Graciosa.

Una delle caratteristiche principali che i turisti apprezzano è che, quando si mette piede in questa bella città, non si vedono quasi strade asfaltate. D’altra parte, tutto è stato preservato conservando i suoi vicoli sabbiosi e le sue pittoresche case dipinte di bianco con boiserie blu o verde.

Caleta de Famara è un luogo ideale per il surf.

La prima cosa che noterete è che a Caleta de Famara si respira tranquillità. Una delle chiavi è il silenzio, che si può quasi toccare, perché stress e preoccupazioni scompaiono con un soffio di vento e la serenità invade l’anima. Per questo motivo, è una buona fuga dagli obblighi.

Allo stesso tempo, il tramonto è uno spettacolo grandioso: il sole scende lentamente, illuminando e colorando fortemente le pareti rocciose rossastre e arancioni del Risco de Famara. Tutto questo, mentre gli isolotti dell’arcipelago Chinijo stanno scomparendo nell’oscurità.

Per quanto riguarda la gastronomia, Caleta de Famara è un villaggio di pescatori, per cui il viaggiatore potrà gustare deliziosi piatti di pesce fresco preparati nel più puro stile tradizionale, il tutto avendo lo scenario per contemplare l’immensità dell’oceano. Si può anche pranzare e poi fare lunghe passeggiate rigeneranti. Potrete così osservare gli isolotti dell’arcipelago Chinijo o le splendide tonalità arancioni e rossastre che si possono ammirare sulla scogliera di Famara al tramonto. Sarete circondati dalla serena bellezza del Parco Naturale Chinijo.

Tuttavia, è ovvio che vorrete saperne di più sul surf. Se non avete mai toccato una tavola, non c’è problema: in paese ci sono alcune scuole dove potrete imparare. La spiaggia di Famara è enorme, quindi c’è molto spazio per i surfisti, ma anche per i bambini che giocano sulla sabbia, per gli adulti che fanno una partita a calcio e per le persone di tutte le età che passeggiano lungo la riva.

Luoghi specifici

La prima cosa che sappiamo è che abbiamo una bellissima spiaggia con una lingua di sabbia bianca. Considerata una delle più belle spiagge dell’isola, questa spiaggia si estende dalle ripide scogliere del Risco de Famara. Come abbiamo detto, una delle sue caratteristiche principali sono le forti onde e le correnti, che lo rendono inadatto alla balneazione, anche se è adatto a sport divertenti come il surf, il kite-surf o persino il deltaplano.

Per quanto riguarda la scogliera di Famara, possiamo notare che si tratta della cima più alta dell’isola di Lanzarote, chiamata Peñas del Chache, alta 671 metri. Di origine vulcanica, ha una lunghezza di 23 chilometri, che si estendono fino all’Oceano Atlantico formando una grande scogliera.

Chi ha uno spirito avventuroso sarà ricompensato alla fine di questa scogliera con un’enorme vista sull’isola di La Graciosa e sul Parco Naturale dell’Arcipelago Chinijo. Qui si trova il Mirador del Río, opera dell’artista César Manrique.

Allo stesso tempo, questa scogliera ospita una Zona di Protezione Speciale per gli Uccelli, per cui i bambini si divertiranno molto con il binocolo nell’avvistare le diverse specie di uccelli presenti nella zona. Si tratta di un’area ben curata, ma anche di un bel posto da godere con la famiglia, ad esempio.

Come arrivare a Caleta de Famara

Se avete deciso di volare a Lanzarote, probabilmente vorrete visitare Caleta de Famara dopo tutte le informazioni che siamo riusciti a darvi. Pertanto, ci sono diverse opzioni per raggiungere le sue spiagge e godere di tutte le caratteristiche sopra menzionate.

Come raggiungere Famara in auto

Se volete conoscere l’isola, vi consigliamo di noleggiare un’auto, poiché i trasporti pubblici limiteranno i vostri spostamenti. Per raggiungere Caleta de Famara potete noleggiare un’auto a Lanzarote, perché è molto economico e avete la possibilità di ritirare e riconsegnare l’auto all’aeroporto.

Arrivare a Caleta de Famara è facile.

Questo può essere fatto a partire da 15€/giorno tutto incluso: assicurazione completa, chilometraggio illimitato, nessuna penalità in caso di ritardo nel ritiro o nella riconsegna, tra le altre opzioni. Il problema di alcune aziende è che vi offrono un prezzo super conveniente sul web, ma poi vogliono farvi pagare un extra. Pertanto, controllate attentamente le promozioni.

L’opzione di arrivare a Famara in autobus parte da 5€. Se volete farlo, dovrete prendere un autobus dall’aeroporto ad Arrecife e un altro da Arrecife a Caleta de Famara. Per saperne di più sulle possibilità, potete consultare gli orari dei trasporti su questo sito.

Infine, è possibile prendere un taxi per Famara a partire da 30€. Questa è l’opzione più semplice e veloce, poiché costa circa 30 euro, anche se potrebbe essere un po’ di più se arrivate di notte o in un giorno festivo. È quindi l’alternativa se non si vuole noleggiare o utilizzare i mezzi pubblici.

Sapete già tutto quello che c’è da sapere su Caleta de Famara. Ora è il momento di visitare le immense spiagge, i paesaggi mozzafiato e l’assoluta tranquillità che il luogo emana, oltre a essere una destinazione per il surf per eccellenza. Vi auguriamo di divertirvi!

Sin dal 1996 Lanzarote Surf insegna la vera arte del surf. Siamo ubicati nella Riserva Naturale di Famara, un paesaggio idilliaco disegnato dalla natura, il luogo perfetto per gli amanti del surf.

Dai un’occhiata alla nostra ampia gamma di programmi e corsi. E se non ti basta: cosa c’è di meglio che completare il tuo allenamento di surf integrando un corso di SUP, Kitesurf, Yoga o Diving?

Chat
Hi! / ¡Hola! ?

How can I help you? / ¿Cómo te puedo ayudar?